La critica è una pillola amara ma pur sempre una medicina

La guerra in Siria spiegata in meno di 10 minuti

in Cosa succede nel mondo?

Capire gli avvenimenti odierni evitando divagazioni inutili non è semplice.

L’area Mediorientale è stata tenuta per secoli nella repressione e nella miseria, nella guerra e nelle stragi, a causa sia degli interessi occidentali sia degli interessi di altre potenze, emersi in particolare dopo l’inizio dello sfruttamento delle risorse fossili.

La gestione dell’area è stata appaltata incautamente da USA, Gran Bretagna e Francia a dittatori abominevoli e sanguinari, personaggi spesso nati come pupazzi di noi occidentali e poi sfuggiti al controllo dei propri protettori, colpevoli di non averne denunciato gli abusi se non per convenienza.

Le ultime elezioni in Siria (Giugno 2014) viste dagli occhi e dalle penne dei vignettisti arabi
satira-siria13
« 1 di 13 »

 

In questa situazione medioevale è impossibile pretendere di vedere delineato un quadro diviso chiaramente fra ‘buoni’ e ‘cattivi’. Le guerre, come quella irachena o l’odierna guerra in Siria, sono il frutto malato di un mondo che non conosce la parola pace e non conosce la parola democrazia.

La guerra in Siria spiegata in meno di 10 minuti

Ed è altrettanto impossibile pensare di poter trasformare il Medioriente in una democrazia scandinava a colpi di bombe.

Non aspettatevi nulla di buono, pulito o chiaro da questa guerra. Scegliere una delle parti è veramente impossibile. Dettare una soluzione oggi, dopo un secolo di marasma sanguinario, è impossibile. E questo nessuno lo vuole ammettere.

I civili muoiono e moriranno in prima serata tv, e loro, no, non hanno colpe.

Per approfondire:

Parigi brucia e l’Europa si risveglia in guerra

L’insostenibile leggerezza dell’O.N.U.,

Siria: tre guerre, nessun vincitore

Immigrati e la realta’: quando gli invisibili li trovi sotto casa

Nell’immagine di copertina una scena tratta dal film “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin.

4 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Altri articoli da

Go to Top