La critica è una pillola amara ma pur sempre una medicina

Le Pen, Trump, Salvini: risposte ad un mondo che cerca certezze

in Cosa succede nel mondo?

Benvenuti in “un periodo strano”, di quelli che ti svegli la mattina e non sai cosa augurarti che succeda. Di quelli che inizi a guardare con diffidenza la ragazza con il velo in fila al supermercato perché al telegiornale ti han detto che per gli arabi un kamikaze è semplicemente un MacGyver che ce l’ha fatta.

Paura e futuro appaiono come binomio imprescindibile. Andare al cinema, allo stadio e perfino a bere qualcosa al bar non è più sicuro. Tutto in Europa ora e’ in discussione, anche il trattato di Schengen, anche il concetto stesso di comunità.

La Francia del dopo attentati guida la svolta a destra. O forse è l’onda lunga della Rivoluzione che ci sta provando con la psicologia inversa. L’elettorato cerca una guida, sia essa una Le Pen un Trump o un Salvini: in una situazione di incertezza generale toni alti e dichiarazioni shock sono ben accette.

Perfino Putin è stato elevato al ruolo di salvatore dell’Occidente e sembrano lontani i tempi in cui invadeva nazioni europee e minacciava blocchi energetici. “Spero che in Siria non servano armi nucleari” ha dichiarato. In fondo è un romantico.

Anche l’Italia è stata minacciata dallo Stato Islamico via Twitter: “Sgozzeremo i vostri politici”. Con noi la tecnica usata è diversa: vogliono invaderci senza che opponiamo alcuna resistenza.

Gia è un periodo strano. Ed in questo periodo strano che Papa Francesco inaugura su Twitter (e a Roma) il Giubileo

un appuntamento di fratellanza e perdono, dentro e fuori una chiesa ancora offuscata dagli scandali, dove i vescovi vengono sorpresi a spendere i soldi dell’ 8xmille in hotel di lusso ed ecstasy e i cardinali ristrutturano attici utilizzando fondi destinati ai bambini. E finchè si inculano solo quelli va gia bene.  

Ed in questo periodo strano che la prestigiosa rivista Time, nomina persona dell’anno, titolo riservato alla persona che ha avuto maggiore influenza sulle notizie dell’anno appena trascorso, la cancelliera tedesca Angela Merkel.

“Angela Merkel, cancelliera di un mondo libero” è il titolo di apertura sul magazine accanto al ritratto della leader tedesca. Forse in Grecia non sarebbero d’accordo.

Ma e’ sufficiente scorrere il resto della classifica (il leader dello Stato islamico al-Baghdadi e Donald Trump si sono classificati rispettivamente secondo e terzo) per rendersi conto di aver passato un anno di merda.

A Parigi, intanto, i leader politici di tutto il mondo parlano del clima. Succede sempre così quando non sai più cosa dire, ma perlomeno finché sono tutti lì non fanno danni.

L’accordo, arrivato dopo due giorni di consultazioni, è stato definito dal New York Times e dalle maggiori testate mondiali come “storico”, quando in realtà è pieno di promesse facilmente rimandabili.

Ban Ki-Moon si e’ rivolto cosi ai leader mondiali:”Il futuro del mondo è nelle vostre mani”.

Poche ore dopo il presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge che garantisce alla Corte Costituzionale il potere di decidere se applicare le sentenze di istituzioni sovranazionali (come la Corte Europea dei diritti umani) in materia di diritti umani e civili. 

Il presente è sotto gli occhi di tutti.

27 Comments

    • Adriano Bernardini il mondo cristiano è abituato ad uccidere, uccidere, uccidere:
      Vittime della fede cristiana
      – Nel 782, Carlo Magno fece tagliare la testa a 4.500 Sassoni che non volevano farsi convertire al cristianesimo.
      – I contadini di Steding, nella Germania settentrionale, ribellatisi per non poter più sopportare l’esosa pressione fiscale, vengono massacrati il 27 maggio 1234 da un esercito crociato, e le loro fattorie occupate da devoti cattolici. Vi persero la vita tra 5.000 e 11.000 uomini, donne e bambini.
      – Assedio di Belgrado nel 1456: nell’espugnazione della città vennero uccisi non meno di 80.000 musulmani.
      – XV secolo in Polonia: ordini cavallereschi cristiani saccheggiano 1.019 chiese e circa 18.000 villaggi. Quante persone cadessero vittime di tali gesta, non s’è mai certificato.
      – Dal 9/9 al 16/9/1096, durante l’assedio della città residenziale turca Nikaia, cavalieri francesi cristiani massacrano migliaia di abitanti, facendo a pezzi e bruciando vivi vecchi e bambini.
      -A consimili azioni belliche partecipano, il 26/9/1096, durante la conquista della fortezza di Xerigordon, cavalieri crociati tedeschi.
      In complesso, fino al gennaio 1098, vengono espugnate e saccheggiate 40 capitali e 200 fortezze. Non si conosce il numero delle vittime.
      – Il 3 giugno 1098 le armate crociate conquistano Antiochia. In quell’assedio vengono uccisi tra 10.000 e 60.000 musulmani.
      – Il 28 giugno 1098 furono ammazzati altri centomila turchi musulmani, donne e bambini compresi. Negli accampamenti turchi – narra il cronista cristiano – i crociati trovarono non solamente ricco bottino, tra cui «moltissimi libri in cui erano descritti con esecrandi segni i riti blasfemi di turchi e saraceni», ma bensì anche «donne, bambini, lattanti, parte dei quali trafissero subito, e parte schiacciarono sotto gli zoccoli dei loro cavalli, riempiendo i campi di cadaveri orribilmente lacerati».
      – il 15 luglio 1098, venne espugnata Gerusalemme, dove vennero ammazzati più di 60.000 persone, tra ebrei e musulmani, uomini, donne e bambini.
      – Nella battaglia di Ascalon, il 12 agosto 1099, vennero abbattuti 200.000 infedeli «in nome del nostro Signore Gesù Cristo»
      – il massimo genocida prima di Hitler – incominciò la crociata contro gli eretici albigesi. La città di Beziérs (nel sud della Francia) venne rasa al suolo il 22 luglio 1209, tutti gli abitanti massacrati, compresi i cattolici, che avevano rifiutato l’estradizione degli eretici. Il numero dei morti viene stimato tra 20.000 e 70.000.
      – Dai primi tempi del cristianesimo fino al 1484 invalse la consuetudine di mandare a morte persone, perlopiù donne, che si credevano dotate di poteri soprannaturali, malefici e stregonici. I processi per stregoneria, dal 1484 al 1750, molte centinaia di migliaia di sospetti o colpevoli di pratiche stregoniche – secondo le stime degli storici – furono condannati a morte sul rogo o in seguito alle torture; percentualmente, i quattro quinti di essi erano donne.
      -1568: il tribunale spagnolo dell’Inquisizione decreta l’eliminazione di tre milioni di Olandesi ribelli nei Paesi Bassi, allora sotto il dominio spagnolo. Per cominciare, 5.000, o forse 6.000 protestanti vennero annegati dalle truppe spagnole della cattolicissima Spagna.
      -1572: a Parigi, e in altre città francesi, 20.000 protestanti Ugonotti vengono assassinati per ordine del papa Pio V, nell’offensiva nota come Notte di San Bartolomeo. Fino alla metà del secolo successivo, oltre 200.000 profughi Ugonotti dovranno lasciare la Francia.
      – Guerra dei Trent’anni: nel 1631, la città protestante di Magdeburgo viene saccheggiata e rasa al suolo da truppe cattoliche, che massacrano 30.000 protestanti, metà della popolazione.
      – Nell’anno 1010 il vescovo di Limoges fece espellere o sopprimere gli ebrei della città che non volevano convertirsi al cristianesimo.
      -1096: all’inizio della prima Crociata furono uccisi in Europa migliaia di Ebrei, complessivamente forse 12.000. Le città più colpite furono Worms (18/5/1096), Magonza il 27/5 (dove furono trucidati 1.100 ebrei).
      -1096: all’inizio della prima Crociata furono uccisi in Europa migliaia di Ebrei, complessivamente forse 12.000. Le città più colpite furono Worms (18/5/1096), Magonza il 27/5 (dove furono trucidati 1.100 ebrei).
      -1235: uccisione pubblica di 34 cittadini ebraici.
      -1257 e 1267: eliminazione della comunità ebraiche di Londra, Canterbury, Northampton, Lincoln, Cambridge e altre città, con numero imprecisato di vittime.
      -1348: si bruciano sul rogo gli ebrei di Basilea e di Strasburgo, complessivamente 2.000 persone
      -1349: in oltre 350 città della Germania vengono soppressi tutti gli Ebrei, perlopiù bruciati vivi.
      -1389: vengono macellati a Praga 3.000 cittadini di fede ebraica.
      -1391: a Siviglia e in Andalusia, sotto la guida dell’arcivescovo Martinez, vengono soppressi circa 4.000 ebrei. Mentre altri 25.000 vengono venduti come schiavi.
      -1492: nello stesso anno in cui Colombo spiegava le vele per conquistare il Nuovo Mondo, più di 150.000 Ebrei, molti dei quali perirono nell’ostracismo, venivano scacciati dalle città della Spagna.
      -1648: in Polonia, durante i famigerati “massacri di Chmielnitzki”, vengono sterminati circa 200.000 ebrei.
      -Alle fine il genocidio perpetrato dalla Germania nazista; 5-6 milioni di ebrei, di ogni sesso ed età.
      -genocidio dei indiani d’America; 100 milioni di indiani (pellerossa) morirono a causa dei colonizzatori.
      – In Croazia, negli 1942-43, v’erano numerosi campi di sterminio, organizzati dai cattolici ustascia agli ordini del dittatore Ante Pavelic, un cattolico praticante ricevuto regolarmente dall’allora papa Pio XII. Vi erano persino campi di concentramento speciali per bambini! Nei campi croati venivano soppressi soprattutto serbi cristiano-ortodossi, ma anche un cospicuo numero di ebrei.
      -Nella guerra del vietnam, i numeri delle vittime civili sono 2.000.000 vietnamiti, 700.000 cambogiani, 50.000 laotiani
      – Il genocidio del Ruanda; il numero delle vittime sono circa 800.000 o 1.000.000 di persone.
      -La guerra d’Algeria, il numero delle vittime sono circa 250.000
      -Il razzismo negli Stati Uniti d’America; migliaia neri africani linciati dai gruppi razzisti come ku klux klan.
      -La schiavitù negli Stati Uniti d’America, i milioni Africani sono trasportai come schiavi a nuova Terra.
      -Afghanistan (intervento sovietico 1978-92) i numeri delle vittime sono 1.500.000.
      -La guerra dell’Afganistan; il numero delle vittime sono circa più di 100.000.
      -La guerra dell’Iraq; dal 2003 al 2011, circa mezzo milione di iracheni hanno perso la vita.
      -I bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki in Giappone; Il numero di vittime dirette è stimato da 100 000 a 200 000 quasi esclusivamente civili.

      View Comment
    • Manderò contro di essa la peste e il sangue scorrerà per le sue vie: cadranno in essa i trafitti di spada e questa da ogni parte graverà; e sapranno che io sono il Signore. (Ezechiele 28, 23)
      -Per questo il Signore rende incredibili i suoi castighi e lo flagella sino a finirlo. (Siracide 10,13)
      -Mentre fuggivano davanti a Israele ed erano alla discesa di Bet-Oron, il Signore fece cadere dal cielo su di loro delle grosse pietre fino ad Azeca, ed essi perirono: quelli che morirono per le pietre della grandinata furono più numerosi di quelli che i figli d’Israele uccisero con la spada. (Giosuè 10,11)
      -Scagliò saette e li disperse, fulminò con folgori e li sconfisse. (Salmo 18,15)
      -Il Signore combatterà per voi, e voi starete tranquilli”. (Esodo 14, 14)
      -Non li temete, perché lo stesso Signore vostro Dio combatte per voi. (Deuteron. 3,22)
      -Io sterminerò chi sparla in segreto del suo prossimo (Salmo 101,5)
      -Dopo di ciò, Giosuè li colpì e li uccise e li fece impiccare a cinque alberi, ai quali rimasero appesi fino alla sera. (Giosuè 10, 26)
      -è stato impiccato ad un palo con tutta la sua famiglia alle porte di Susa, giusto castigo datogli senza indugio da Dio,* signore di tutti gli eventi. (Ester 8, 12R)
      -[Dio] Ebbene anch’io agirò con furore. Il mio occhio non s’impietosirà; non avrò compassione: manderanno alte grida ai miei orecchi, ma non li ascolterò”. (Ezechiele 8,18)
      -Il loro sangue ricada sulla testa di Ioab e sulla testa della sua discendenza per sempre, mentre su Davide e sulla sua discendenza, sul suo casato e sul suo trono si riversi per sempre la pace da parte del Signore. (Ester 8, 12R)
      -Così il Signore mandò la peste in Israele, da quella mattina fino al tempo fissato… (Samuele2 24)
      -dice il Signore Dio: “Ecco, io manderò contro di te una spada ed eliminerò da te uomini e bestie. L’Egitto diventerà un luogo desolato e deserto e sapranno che io sono il Signore… (Ezechiele 29,8)
      -Giaele… prese un picchetto della tenda, prese in mano il martello… e gli conficcò il picchetto nella tempia [a Sisara], fino a farlo penetrare in terra. Egli era profondamente addormentato e sfinito; così morì…Così Dio umiliò quel giorno Iabin, re di Cànaan, davanti agli Israeliti. (Giudici 4,21)
      -Così dice il Signore Dio: Spada, spada aguzza e affilata, aguzza per scannare, affilata per lampeggiare! L’ha fatta affilare perché la si impugni, l’ha aguzzata e affilata per darla in mano al massacratore!
      La giustificazione dell’esegesi su un atto di crudeltà: “rientra nell’ incantevole disegno divino” (Ezechiele 21,14)
      -Abbiamo peccato e siamo stati ribelli; tu non ci hai perdonato. Ti sei avvolto nell’ira e ci hai perseguitati, hai ucciso senza pietà. (Lamentazioni 3,42)
      -Perché noi stiamo per distruggere questo luogo il grido innalzato contro di loro davanti al Signore è grande e il Signore ci ha mandati a distruggerli”. Lot uscì a parlare ai suoi generi, che dovevano sposare le sue figlie, e disse “Alzatevi, uscite da questo luogo, perché il Signore sta per distruggere la città!”. (Genesi 19,13)
      -Pertanto, dice il Signore Dio: “Ecco il mio furore, la mia ira si riversa su questo luogo, sugli uomini e sul bestiame, sugli alberi dei campi e sui frutti della terra e brucerà senza estinguersi”. Dice il Signore degli eserciti, Dio di Israele: “Aggiungete pure i vostri olocausti ai vostri sacrifici e mangiatene la carne! (Geremia 7,20)
      -Quando qualcuno ha violato la legge di Mosè, viene messo a morte senza pietà sulla parola di due o tre testimoni. (Ebrei 10,28)
      -…così dunque dice il Signore degli eserciti: “Ecco, li punirò. I loro giovani moriranno di spada, i loro figli e le loro figlie moriranno di fame. Non rimarrà di loro alcun superstite, perché manderò la sventura contro gli uomini di Anatòt nell’anno del loro castigo”. (Geremia 11,22)
      -…dice il Signore: “Devastato sarà tutto il paese; io compirò uno sterminio. Pertanto la terra sarà in lutto e i cieli lassù si oscureranno, perché io l’ho detto e non me ne pento, l’ho stabilito e non ritratterò”. (Geremia 4,27)
      -Io la ridurrò a dominio dei ricci, a palude stagnante; la scoperò con la scopa della distruzione – oracolo del Signore degli eserciti -. (Isaia 14,3)
      -Ecco, io (Dio) spezzerò il vostro braccio e spanderò sulla vostra faccia escrementi, gli escrementi delle vittime immolate nelle vostre solennità, perché siate spazzati via insieme con essi. (Malachia 2,3)
      -Gesù] imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero”. (Matteo 11,29)
      -Ridurrò le tue città in macerie, e tu diventerai un deserto; così saprai che io sono il Signore. (Ezechiele 35,4)
      -Ecco, il giorno del Signore arriva implacabile, con sdegno, ira e furore, per fare della terra un deserto, per sterminare i peccatori. (Isaia 13,9)

      View Comment
    • -[Gesù] Quanto a coloro che non vi accolgono, nell’uscire dalla loro città, scuotete la polvere dai vostri piedi, a testimonianza contro di essi”. (Luca 9,5)
      -Dice il Signore Dio: Com’è vero ch’io vivo, quelli che stanno fra le rovine periranno di spada; darò in pasto alle belve quelli che sono per la campagna e quelli che sono nelle fortezze e dentro le caverne moriranno di peste… (Ezechiele 33,27)
      -…abbatteranno l’orgoglio dell’Egitto e tutta la sua moltitudine sarà sterminata. Farò perire tutto il suo bestiame sulle rive delle grandi acque, che non saranno più turbate da piede d’uomo, né unghia d’animale le intorbiderà. (Ezechiele 32,12)
      -Perciò dice il Signore Dio: “Eccomi contro il faraone re d’Egitto: gli spezzerò il braccio ancora valido e gli farò cadere la spada di mano. Disperderò gli Egiziani fra le genti e li disperderò in altre regioni. (Ezechiele 30,22)
      -Ma il Signore percosse gli uomini di Bet-Sèmes, perché avevano guardato l’arca del Signore; colpì nel popolo settanta persone su cinquantamila e il popolo fu in lutto perché il Signore aveva inflitto alla loro gente questo grave castigo. (1Samuele 6,19)
      -…dice il Signore. Uscendo, vedranno i cadaveri degli uomini che si sono ribellati contro di me; poiché il loro verme non morirà, il loro fuoco non si spegnerà e saranno un abominio per tutti. (Isaia 66,24)
      -Ma l’ira del Signore divampò contro Uzza e lo colpì perché aveva steso la mano sull’arca. Così egli morì lì davanti a Dio. Davide si rattristò, perché il Signore era sceso con ira contro Uzza… (1-Cronache 13,10)
      Perché parlare male del Maligno quando il Benigno è peggio del Diavolo?
      -Perché ti vanti del male o prepotente nella tua iniquità? Ordisci insidie ogni giorno; la tua lingua è come lama affilata, artefice di inganni. Tu preferisci il male al bene, la menzogna al parlare sincero. Ami ogni parola di rovina, o lingua di impostura. Perciò Dio ti demolirà per sempre, ti spezzerà e ti strapperà dalla tenda e ti sradicherà dalla terra dei viventi. (Salmi 52,3)
      -Vidi il Signore che stava presso l’altare e mi diceva: “Percuoti il capitello e siano scossi gli architravi, spezza la testa di tutti e io ucciderò il resto con la spada; Amos 9,1
      -In questo stesso giorno, il Signore ti farà cadere nelle mie mani. Io ti abbatterò e staccherò la testa (1-Samuele 17,46)
      -Davide fece un salto e fu sopra il Filisteo, prese la sua spada, la sguainò e lo uccise, poi con quella gli tagliò la testa. (1-Samuele 17,5)
      -Parola del Signore Dio. La spada di ognuno di essi sarà contro il proprio fratello. Farò giustizia di lui con la peste e con il sangue: farò piovere su di lui e le sue schiere, sopra i popoli numerosi che sono con lui, torrenti di pioggia e grandine, fuoco e zolfo. Io mostrerò la mia potenza e la mia santità e mi rivelerò davanti a genti numerose e sapranno che io sono il Signore”. (Ezechiele 38,21)
      -Così dice il Signore Dio: Spada, spada aguzza e affilata, aguzza per scannare, affilata per lampeggiare! L’ha fatta affilare perché la si impugni, l’ha aguzzata e affilata per darla in mano al massacratore! (Ezechiele 21,14)
      -vengo a te nel nome del Signore degli eserciti, Dio delle schiere d’Israele, che tu hai insultato. In questo stesso giorno, il Signore ti farà cadere nelle mie mani. Io ti abbatterò e staccherò la testa dal tuo corpo e getterò i cadaveri dell’esercito filisteo agli uccelli del cielo e alle bestie selvatiche; tutta la terra saprà che vi è un Dio in Israele. (1-Samuele 17,45)
      -Se gente nemica dei tuoi figli e degna di morte tu hai punito con tanto riguardo e indulgenza, concedendole tempo e modo per ravvedersi dalla sua malvagità, con quanta attenzione hai castigato i tuoi figli… (Sapienza 12,20)
      -Osserva il giusto e vedi l’uomo retto, l’uomo di pace avrà una discendenza. Ma tutti i peccatori saranno distrutti, la discendenza degli empi sarà sterminata. (Salmo 37,37)
      -Dio è giudice giusto, ogni giorno si accende il suo sdegno. Non torna forse ad affilare la spada, a tendere e puntare il suo arco? Si prepara strumenti di morte, arroventa le sue frecce. (Salmo 7,12)
      -Ti abbandonerò nelle loro mani e distruggeranno i tuoi postriboli, demoliranno le tue alture; ti spoglieranno delle tue vesti e ti toglieranno i tuoi splendidi ornamenti: ti lasceranno scoperta e nuda. Poi ecciteranno contro di te la folla, ti lapideranno e ti trafiggeranno con la spada. Incendieranno le tue case e sarà fatta giustizia di te sotto gli occhi di numerose donne: ti farò smettere di prostituirti e non distribuirai più doni. Quando avrò saziato il mio sdegno su di te, la mia gelosia si allontanerà da te; mi calmerò e non mi adirerò più. (Ezechiele 16,39)
      – L’Egiziano è un uomo e non un dio, i suoi cavalli sono carne e non spirito. Il Signore stenderà la sua mano: inciamperà chi porta aiuto e cadrà chi è aiutato, tutti insieme periranno. Poiché così mi ha parlato il Signore: (Isaia 31,3)
      – Io ti giudicherò; rovescerò su di te il mio sdegno, contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti, portatori di distruzione. Sarai preda del fuoco, del tuo sangue sarà intrisa la terra, non ti si ricorderà più perché io, il Signore, ho parlato. (Ezechiele 21,35)
      -Allora darò sfogo alla mia ira, sazierò su di loro il mio furore e mi vendicherò; allora sapranno che io, il Signore, avevo parlato con sdegno, quando sfogherò su di loro il mio furore. Ti ridurrò a un deserto, a un obbrobrio in mezzo alle nazioni che ti stanno all’intorno, sotto gli sguardi di tutti i passanti. Sarai un obbrobrio e un vituperio, un esempio e un orrore per le genti che ti circondano, quando in mezzo a te farò giustizia, con sdegno e furore, con terribile vendetta. (Ezechiele 5,13)

      View Comment
    • – Spezzerò la vostra forza superba, renderò il vostro cielo come ferro e la vostra terra come rame. Le vostre energie si consumeranno invano, poiché la vostra terra non darà prodotti e gli alberi della campagna non daranno frutti. (Levitico 26,19)
      – Così dice il Signore Dio:
      Eccomi contro di te. Sguainerò la spada e ucciderò in te il giusto e il peccatore. Se ucciderò in te il giusto e il peccatore, significa che la spada sguainata sarà contro ogni carne, dal mezzogiorno al settentrione. Così ogni vivente saprà che io, il Signore, ho sguainato la spada ed essa non rientrerà nel fodero. Tu, figlio dell’uomo, piangi: piangi davanti a loro con il cuore infranto e pieno d’amarezza. Quando ti domanderanno: Perché piangi? Risponderai: Perché è giunta la notizia che il cuore verrà meno, le mani s’indeboliranno, lo spirito sarà costernato, le ginocchia vacilleranno. Ecco è giunta e si compie”. Parola del Signore Dio…
      Spada, spada aguzza e affilata,
      aguzza per scannare, affilata per lampeggiare!
      L’ha fatta affilare perché la si impugni,
      l’ha aguzzata e affilata
      per darla in mano al massacratore! (Ezechiele 21,8)
      – La tua mano raggiungerà ogni tuo nemico, la tua destra raggiungerà chiunque ti odia. Ne farai una fornace ardente, nel giorno in cui ti mostrerai: il Signore li consumerà nella sua ira, li divorerà il fuoco. Sterminerai dalla terra la loro prole, la loro stirpe di mezzo agli uomini. (Salmo 21,9)
      – Allora il Signore fece marciare contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro uomini migliori nel santuario, senza pietà per i giovani, per le fanciulle, per gli anziani e per le persone canute. Il Signore mise tutti nelle sue mani. Quegli portò in Babilonia tutti gli oggetti del tempio, grandi e piccoli, i tesori del tempio e i tesori del re e dei suoi ufficiali. Quindi incendiarono il tempio, demolirono le mura di Gerusalemme e diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e distrussero tutte le sue case più eleganti. (2-Cronache 36,17)
      -Se uno prende in moglie la figlia e la madre, è un delitto; si bruceranno con il fuoco lui ed esse, perché non ci sia fra di voi tale delitto. (A.T. Levitico 20, 14)
      – …ora, ecco, io affiderò la vostra liberazione – parola del Signore – alla spada, alla peste e alla fame e vi farò oggetto di terrore per tutti i regni della terra. Gli uomini che hanno trasgredito la mia alleanza, perché non hanno eseguito i termini dell’alleanza che avevano conclusa in mia presenza, io li renderò come il vitello che spaccarono in due passando fra le sue metà. (Geremia 34,17)
      -Elia rispose e disse al capitano dei cinquanta: “Se io sono un uomo di Dio, scenda del fuoco dal cielo, e consumi te e i tuoi cinquanta uomini!” E dal cielo scese il fuoco di Dio che consumò lui e i suoi cinquanta uomini. (2-Re 1,10)
      – Elia disse loro: “Afferrate i profeti di Baal; non ne scappi uno!”. Li afferrarono. Elia li fece scendere nel torrente Kison, ove li scannò. (1-Re 18,40)
      -…si burlarono di lui dicendo: “Vieni su, pelato; vieni su, calvo!”. Egli si voltò, li guardò e li maledisse nel nome del Signore. Allora uscirono dalla foresta due orse, che sbranarono quarantadue di quei fanciulli. (2-Re 2,23)
      -La tua destra, Signore, terribile per la potenza, la tua destra, Signore, annienta il nemico; con sublime grandezza abbatti i tuoi avversari, scateni il tuo furore che li divora come paglia. (Esodo 15,6)
      -Il Signore percosse il popolo, perché aveva fatto il vitello fabbricato da Aronne. (Esodo 32,35)
      -Poiché causa della mia ira e del mio sdegno è stata questa città da quando la edificarono fino ad oggi; così io la farò scomparire dalla mia presenza, a causa di tutto il male che gli Israeliti e i figli di Giuda commisero per provocarmi, essi, i loro re, i loro capi, i loro sacerdoti… (Geremia 32,31)
      -Chiunque maltratta suo padre o sua madre dovrà essere messo a morte; ha maltrattato suo padre o sua madre: il suo sangue ricadrà su di lui. ( Levitico 20,9)

      View Comment
    • -Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Levitico 20,13)
      – Colui che maledice suo padre o sua madre sarà messo a morte. ( Esodo 21,17)
      -[Gesù] e chi maledice il padre e la madre sia messo a morte. (Marco 7,10 + Matteo 15,4)
      – Disse poi ai suoi discepoli: E’ impossibile che non avvengano scandali: ma guai a colui per cui avvengono!
      Meglio per lui sarebbe che una macina da mulino gli fosse messa al collo e fosse gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare un solo di questi piccoli. (Luca 17,1-2)
      Matteo 18,6-7-8-9
      6:Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare.
      7:Guai al mondo per gli scandali! E’ inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!
      8:Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno.
      9:E se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita con un occhio solo, che avere due occhi ed essere gettato nella Geenna del fuoco.
      -Anche i calabroni I calabroni di Dio manderà contro di loro il Signore tuo Dio finché non siano periti quelli che saranno rimasti illesi o nascosti al tuo passaggio. (Deuteronomio 7,20)
      -Dio rase al suolo Sodoma e Gomorra dimenticando la promessa fatta a Noè dopo il diluvio: «né colpirò più ogni essere vivente come ho fatto» (Genesi 8,21)
      -[Dio] condannò alla distruzione le città di Sòdoma e Gomorra, riducendole in cenere (NT 2-Pietro 2,6)
      -…Aronne e i suoi figli; essi avevano la custodia del santuario invece degli Israeliti; l’estraneo che vi si avvicinava sarebbe stato messo a morte. (Numeri 3,38)
      -[Dio] Io vi dò l’esercizio del sacerdozio come un dono; l’estraneo che si accosterà sarà messo a morte”. (Numeri 18, 7)
      -Ma il profeta che avrà la presunzione di dire in mio nome una cosa che io non gli ho comandato di dire, o che parlerà in nome di altri dèi, quel profeta dovrà morire. (Deuteronomio 18, 20)
      -Allora si accese l’ira del Signore contro Israele e li mise in mano a razziatori, che li depredarono; li vendette ai nemici che stavano loro intorno ed essi non potevano più tener testa ai nemici… (Giudici 2, 14)
      -Allora Simon Pietro, che aveva una spada, la trasse fuori e colpì il servo del sommo sacerdote e gli tagliò l’orecchio destro. Quel servo si chiamava Malco. Gesù allora disse a Pietro: “Rimetti la tua spada nel fodero; non devo forse bere il calice che il Padre mi ha dato?” (Giovanni 18, 10)
      -Per questo si è accesa la collera del Signore contro questo paese, mandandovi contro tutte le imprecazioni scritte in questo libro; il Signore li ha strappati dal loro suolo con ira, con furore e con grande sdegno e li ha gettati in un altro paese, come oggi. (Deuteronomio 29, 26)
      -Se un ladro viene sorpreso mentre sta facendo una breccia in un muro e viene colpito e muore, non vi è vendetta di sangue. Ma se il sole si era già alzato su di lui, a suo riguardo vi è vendetta di sangue. (Esodo 22,1)
      -Non maltratterai la vedova o l’orfano. Se tu lo maltratti, quando invocherà da me l’aiuto, io ascolterò il suo grido, la mia collera si accenderà e vi farò morire di spada… (Esodo 22, 21)
      -Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come egli ha fatto all’altro: frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatta all’altro. (Levitico 24,19)
      -Il Signore disse a Mosè: “Quell’uomo deve essere messo a morte; tutta la comunità lo lapiderà fuori dell’accampamento”. Tutta la comunità lo condusse fuori dell’accampamento e lo lapidò; quegli morì secondo il comando che il Signore aveva dato a Mosè. (Numeri 15,35)

      View Comment
    • – Perciò l’ira del Signore si accese contro Israele e disse: “Poiché questa nazione ha violato l’alleanza che avevo stabilita con i loro padri e non hanno obbedito alla mia voce, nemmeno io scaccerò più dinanzi a loro nessuno dei popoli, che Giosuè lasciò quando morì. (Giudici 2, 20)
      -Nadab e Abiu… presero ciascuno un braciere, vi misero dentro il fuoco e il profumo e offrirono davanti al Signore un fuoco illegittimo, che il Signore non aveva loro ordinato. Ma un fuoco si staccò dal Signore e li divorò e morirono così davanti al Signore. (Levitico, 10, 1)
      -…il Signore fece piovere dal cielo sopra Sòdoma e sopra Gomorra zolfo e fuoco proveniente dal Signore. Distrusse queste città e tutta la valle con tutti gli abitanti delle città e la vegetazione del suolo. (Genesi 19, 24)
      -Dieci giorni dopo il Signore colpì Nabal ed egli morì. Quando Davide sentì che Nabal era morto, esclamò: “Benedetto il Signore che ha fatto giustizia dell’ingiuria che ho ricevuto da Nabal; (1-Samuele 25, 38)
      -Ma il Signore gli disse “Però chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!”. (Genesi 4, 15)
      -Tutto farò sparire dalla terra. Oracolo del Signore. Distruggerò uomini e bestie; sterminerò gli uccelli del cielo e i pesci del mare, abbatterò gli empi; sterminerò l’uomo dalla terra. Oracolo del Signore. (Sofonia 1, 2)
      -Chi bestemmia il nome del Signore dovrà essere messo a morte: tutta la comunità lo dovrà lapidare… (Levitico 24,16)
      -Quando il Signore tuo Dio l’avrà data nelle tue mani, ne colpirai a fil di spada tutti i maschi; ma le donne, i bambini, il bestiame e quanto sarà nella città, tutto il suo bottino, li prenderai come tua preda; mangerai il bottino dei tuoi nemici, che il Signore tuo Dio ti avrà dato. (Deuteronomio 20, 13)
      -Mi fu rivolta questa parola del Signore:
      “Figlio dell’uomo, se un paese pecca contro di me e si rende infedele, io stendo la mano sopra di lui e gli tolgo la riserva del pane e gli mando contro la fame e stèrmino uomini e bestie; (Ezechiele 14,12)
      -Parola del Signore Dio. Sgomenterò il cuore di molti popoli, quando farò giungere la notizia della tua rovina alle genti, in regioni a te sconosciute. Per te farò stupire molti popoli e tremeranno i loro re a causa tua, quando sguainerò la spada davanti a loro. Ognuno tremerà ad ogni istante per la sua vita, nel giorno della tua rovina”. (Ezechiele 32,9)
      -…Vi dico: A chiunque ha sarà dato; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha. E quei miei nemici che non volevano che diventassi loro re, conduceteli qui e uccideteli davanti a me”. (Luca 19,26)
      -Perciò, oracolo del Signore, Dio degli eserciti, il Potente di Israele: “Ah, esigerò soddisfazioni dai miei avversari, mi vendicherò dei miei nemici. (Isaia 1, 24)
      -perché converta il cuore dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri; così che io venendo non colpisca il paese con lo sterminio. (Malachia 3, 24)
      … così che io venendo non colpisca il paese con lo sterminio. (Bibbia CEI 1974)
      .. che io non venga e stermini la terra. (Bibbia Ed. Paoline 1969)
      .. affinché io, in venendo, non fulmini anatema contro la terra. (Bibbia Martini 1778)
      .. ne forte veniam, et percutiam terram anathemate. (Biblia Vulgata 1592)
      – In quella notte io passerò per il paese d’Egitto e colpirò ogni primogenito nel paese d’Egitto, uomo o bestia; così farò giustizia di tutti gli dèi dell’Egitto. Io sono il Signore! (Esodo 12, 12)
      – …Uzzà stese la mano verso l’arca di Dio e vi si appoggiò perché i buoi la facevano piegare. L’ira del Signore si accese contro Uzzà; Dio lo percosse per la sua colpa ed egli morì sul posto, presso l’arca di Dio. (2-Samuele 6, 6)

      Nella Bibbia non c’è violenza e non incita a uccidere?

      View Comment
    • – Numeri 1-11
      1:Poi l’Eterno parlò a Mosè, dicendo: “Vendica i figliuoli d’Israele dei Madianiti;
      2:poi sarai raccolto col tuo popolo”.
      3:E Mosè parlò al popolo, dicendo: “Mobilitate tra voi uomini per la guerra, e marcino contro Madian per eseguire la vendetta dell’Eterno su Madian.
      4:Manderete alla guerra mille uomini per tribù, di tutte le tribù d’Israele”.
      5:Così furon forniti, fra le migliaia d’Israele, mille uomini per tribù: cioè dodicimila uomini, armati per la guerra.
      6:E Mosè mandò alla guerra que’ mille uomini per tribù, e con loro Fineas figliuolo del sacerdote Eleazar, il quale portava gli strumenti sacri ed aveva in mano le trombe d’allarme.
      7:Essi marciarono dunque contro Madian, come l’Eterno aveva ordinato a Mosè, e uccisero tutti i maschi.
      8:Uccisero pure, con tutti gli altri, i re di Madian Evi, Rekem, Tsur, Hur e Reba: cinque re di Madian; uccisero pure con la spada Balaam, figliuolo di Beor.
      9:E i figliuoli d’Israele presero prigioniere le donne di Madian e i loro fanciulli, e predarono tutto il loro bestiame, tutti i loro greggi e ogni loro bene;
      10:e appiccarono il fuoco a tutte le città che quelli abitavano, e a tutti i loro accampamenti,
      11:e presero tutte le spoglie e tutta la preda: gente e bestiame;
      -Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà. ( Genesi 6, 17)
      – Allora Simon Pietro, che aveva una spada, la trasse fuori e colpì il servo del sommo sacerdote e gli tagliò l’orecchio destro. (Giovanni 18, 10)

      View Comment
  1. certo viviamo in un momento di grande insicurezza sociale ed economica…sperare che Salvini possa darci sicurezza in questi campi,penso sia una boutade,peggio ancora pensare che gli americani cerchino sicurezza in Trump…Bisognerebbe chiedersi come mai i francesi si sono talmente spaventati riguardo alla Le Pen…piu’ che esserne rassicurati…da correre a votare al II turno per una veramente strana alleanza…

    View Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Altri articoli da

Go to Top